magazzino raggio verde agricoltura
image-697
raggio-verde-logo

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Rimani aggiornato su offerte, eventi e novità Raggio Verde


phone
image-73

RI-GENERATORI VEGETALI!

24-04-2021 17:57

Raggio Verde

Attività Agronomica ed Esperienze di Campo, Ricerca e Fitoiatria, Cultura Agraria, Cosmocel, Agriges, Cucurbitacee,

RI-GENERATORI VEGETALI!

Lo stress ambientale (abiotico) o da malattia (biotico) rappresenta sempre un insieme di eventi che mettono a dura prova le capacità di risposta e...

primadopo-1619274269.png

Lo stress ambientale (abiotico) o da malattia (biotico) rappresenta sempre un insieme di eventi che mettono a dura prova le capacità di risposta e adattamento da parte delle piante. Esse infatti vedono mettere in moto meccanismi di sintesi di sostanze biochimicamente attive che, a cascata, consentono alle stesse di crescere e sopravvivere in determinate condizioni. Alcune di queste sostanze, come il Perossido di Idrogeno (H2O2) ad esempio, sono tuttavia lesive, sia nei confronti dei parassiti che colpiscono la coltura, sia nei confronti degli stessi tessuti coinvolti, determinando quella “senescenza” tipica della vegetazione in stress che tutti conosciamo.

 

Quando gli eventi avversi coincidono poi con fenofasi particolarmente delicate delle colture, come la fioritura, l’allegagione o, peggio, l’ingrossamento dei frutti, ecco che talune colture possono subire dei veri e propri crolli fisiologici. Tali crolli possono incidere significativamente sia sulle capacità vegetative che quelle generative future delle colture coinvolte.

 

Non sempre si è tempestivi nell’intervenire, per cui a volte le colture possono subire pesantemente le conseguenze dello stress: ciò succede soprattutto nel cambio stagione, in presenza di sbalzi termici o ancora di cure colturali in atto. Lo sbalzo termico in particolare, fotostimolante e/o salino, sono tra i protagonisti degli eventi avversi maggiormente riscontrabili del periodo primaverile, specie per colture esigenti come le Cucurbitacee (Cocomero in testa) coltivate in ambiente protetto. Riportiamo un esempio di coltivazione colpita da crollo fisiopatico/fisiologico: nel confronto tra foto, infatti, è possibile notare come una coltura di Cocomero innestato Cometa F1/Sombrero, abbia potuto superare egregiamente la delicata fase di stress mediante l’ausilio di specialità biostimolanti.

primacucurbitacee-1619276923.png
dopocucurbitacee-1619276949.png

La vegetazione, particolarmente provata dall’effetto ossidativo di sostanze quali dei perossidi endogeni (prodotti internamente dalle piante in stress) e l’azione invecchiante dell’acido abscissico, entrambi derivanti dall’azione diretta di stress ambientali e della stessa fenofase (per aumento nella produzione di Etilene/a.abscissico derivante dalla richiesta dei frutti in ingrossamento/maturazione), presentava necrosi e porzioni senescenti lungo ampie aree fogliari e getti vegetativi, con disseccamenti più o meno estesi. L’applicazione di un protocollo rigenerante specifico, sia in fertirrigazione che in aiuto epigeo, ha favorito il recupero pressoché completo delle capacità vegetanti e riproduttive della coltura. Esso e si è basato sulla somministrazione di:

  • IN FERTIRRIGAZIONE: complessi molecolari, di origine naturale, elicitore-simili, che regolano le aperture stomatiche e isolano eventuali attori ambientali di stress (Kiram AT, Agriges);
  • FOGLIARE: fermentati batterici, ricchi di sostanze ad azione ormono-simile (MAXI-GROW, Cosmocel), amminoacidi levogiri ad azione fitostimolante (D-Fens, Cosmocel), nonché umati e specialità a base di Ca e Si (Humifert, Barrier, Cosmocel) per la “costruzione” e il rinforzo di nuovi tessuti. La somministrazione dei formulati è avvenuta in due momenti consecutivi e continuativi.

 

I tessuti necrotizzati e senescenti sono infatti efficacemente soppiantati da porzioni vegetative di nuova sintesi, grazie alla presenza di attivatori del metabolismo e alla rimodulazione dell’equilibrio fitormonale mediante amminoacidi ormono-simile apportati dai fogliari (vedi anche “Proteine, amminoacidi e molecole bioattive: un sostegno nella biostimolazione delle cucurbitacee”). 

Vuoi risolvere un problema in agricoltura o migliorare la resa delle tue colture?

Contattaci!


Prima

whatsappimage2021-04-23at12-31-12-1619276030.jpegwhatsappimage2021-04-23at12-31-291-1619276053.jpegwhatsappimage2021-04-23at12-31-31-1619276074.jpeg

Dopo

whatsappimage2021-04-23at12-32-21-1619276996.jpegwhatsappimage2021-04-23at12-32-20-1619276117.jpegwhatsappimage2021-04-23at12-32-23-1619276135.jpeg

fonti:

Botta A. (2013), Enhacing plant tolerance to temperature stress with aminoacids: an approach to their mode of action, “Acta Horticulturae” 1009, pp.29-35

 

Dixon R. A., Harrison M. J., 1994. Early envents in the activation of plant defense responses. Annu. Rev. Phytopathol. 32: 479-501.

 

Murphy E., Smith S., De Smet I. (2012), Small signaling peptides in Arabidopsis development: how cells communicate over a short distance, “The Plant Cell” vol. 24, 8, pp. 3198-3217

 

Ryan C.A., Pearce G., Scheer J., Moura D.S. (2002), Polypeptide hormones, “Plant Cell” 14, suppl. 1, pp. S251-S264

 

Yu X., Li G., Xu D., Dong X., Qi X, Deng Y. (2006), An improvement of cucumber cotyledon greening bioassay for cytokinins, “Acta Physiologiae Plantarum” vol. 28, 1, pp. 9-11


facebook
linkedin
instagram
raggio-verde-logo

RAGGIO VERDE SRL

 

Sede di PACHINO:

Contrada Pianetti, Snc

96018 - Pachino (SR)
Tel. 0931597717

info@raggioverdeagricoltura.it

PEC: raggioverde@legalmail.it

Sede di VITTORIA:

Via Str. per Scoglitti, 370

97019 - Vittoria (RG)

Tel. 340 645 4574

© Copyright Raggio Verde S.r.l. | Tutti i Diritti Riservati | Informativa sulla Privacy | Cookie Policy

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder